Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.

Cinque fattori che fanno invecchiare la pelle

3 m read

Ci sono abitudini quotidiane che fanno invecchiare la pelle precocemente. Vediamo quali sono e come rimediare.

Anagrafica vs. Estetica

Spesso ci capita d’incontrare persone che, anagraficamente, hanno la stessa età ma, di fatto, una delle due sembra molto più vecchia dell’altra.

Oppure siamo noi stessi a confrontarci con nostri coetanei e a scoprirci “esteticamente” più giovani o più vecchi rispetto a loro.

E che dire delle nuove rughe che lo specchio ci mostra e che fino a qualche mese fa non c’erano?

Pensare che solo la genetica influisca sull’invecchiamento della pelle è un grave errore che ci porta a trascurare tutta una serie di fattori e abitudini quotidiane che promuovono l’insorgenza dei segni del tempo.

Cinque fattori che fanno invecchiare la pelle

Ecco alcuni comportamenti che riteniamo innocui ma che, invece, fanno invecchiare la pelle precocemente.

1) Esporsi al sole senza protezione

Non basta utilizzare la protezione solare nelle 2 settimane di vacanze al mare o in montagna.

Anche in città il sole aggredisce la nostra pelle. Per questo è opportuno applicare ogni mattina una buona crema idratante con fattore di protezione almeno 15 (anche totale se si ha la pelle molto chiara e sensibile).

crema viso pure hydra

Anche il fondotinta deve avere lo schermo protettivo. Inoltre, nelle giornate in cui il sole è particolarmente forte, ricordiamoci di indossare  gli occhiali che, oltre a proteggere i nostri occhi, ci mettono al riparo da sgradevoli rughe nella zona perioculare e ci regalano un’allure misteriosa e affascinante, cercate sempre di comprare però occhiali che siano certificati per i raggi ultravioletti, molte volte per comodità o per risparmiare qualche euro compriamo occhiali di scarsa qualità che ci possono portare ad avere grossi danni agli occhi, è frequente sentire anche al telegiornale notizie di grossi sequestri di occhiali con lenti non a norma.

 

occhiali da sole con raggi uv ray ban

 

2) Non bere abbastanza acqua

Il nostro organismo è costituito per la maggior parte da acqua. La pelle per mantenersi liscia, morbida ed elastica necessita di una profonda idratazione a partire dall’interno e che sia costante giorno per giorno.

Bere meno di 1,5 lt al giorno induce un progressivo rinsecchimento dell’epidermide che, come conseguenza, diventa arida e rugosa, favorendo cosi la comparsa delle rughe.

 

bere tanta acqua al giorno

 

3) Mangiare molti zuccheri

Le molecole di zucchero si attaccano alle fibre proteiche delle cellule e questo fa apparire la pelle gonfia, poco tonica e spenta.

Dunque meglio lasciar perdere i dolciumi e preferire frutta fresca che, essendo ricca di vitamine e minerali, svolge  un’importante azione antiossidante.

 

frutta ricca di vitamine e minerali

 

4) Eliminare i grassi dall’alimentazione

Bisogna saper distinguere tra  grassi cattivi e  grassi buoni.

I grassi nocivi sono quelli saturi (burro, strutto, carni rosse e insaccati) che fanno  aumentare i trigliceridi e sono pericolosi per la salute del cuore. I grassi buoni (olio extra vergine di oliva, olio di semi di lino, avocado, frutta secca) al contrario, promuovono la salute del cuore e, ricchissimi di omega 3 e vitamina E, rendono la pelle morbida e ben nutrita, una dieta vegetale variegata può aiutare la pelle a rimanere idratata anche quando beviamo meno acqua del solito, prendendo cosi il sostentamento necessario dalla frutta e dalla verdura che assimiliamo.

 

5) Non dormire abbastanza

Un buon riposo è fondamentale per rigenerare corpo e mente.

Dormire meno di 7/8 ore a notte ha effetti catastrofici anche sulla pelle che apparirà subito spenta, opaca e segnata.

Inoltre uno scarso riposo fa accumulare stress che è un fortissimo ossidante delle cellule della nostra pelle, lo stress molte volte viene accostato anche al fumo che riduce la nostra pelle ad uno straccio.

BACI
signature

Share this article

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 Comments