Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
come pulire, disinfettare e sanificare casa per il coronavirus

Le pulizie di casa, sono un rito fondamentale per mantenere casa pulita, ordinata e igienizzata, soprattutto in questo periodo di quarantena dove tutti siamo rilegati in casa a causa del coronavirus.

E proprio in questo periodo, a causa del Coronavirus, è importante saper disinfettare e sanificare la casa, con i consigli dell’esperto Matteo Fadenti, dottore in tecniche di prevenzione degli ambienti e del luogo di lavoro, consiglierà quali sono i modi per ottenere una casa pulita.

In questi giorni, non solo ritagliamo del tempo da dedicare alla pulizia della casa, ma ne approfittiamo anche per tenere la mente impegnata, portandoci avanti nelle pulizie primaverili.

Queste settimane, sono giorni dedicati in cui bisogna obbligatoriamente stare a casa, salvo necessità personali e lavoro, e per combattere contro il nostro nemico Coronavirus detto Covid19, è importante tutelarsi il più possibile non solo disinfettando casa ma anche lavarsi bene le mani, più volte al giorno per almeno 40 secondi, uso della mascherina, ed evitare di avvicinarsi fisicamente ad altre persone.

Ma vediamo quali sono i giusti prodotti per combattere il coronavirus, sia se depositato sulle superfici sia sui vestiti.


Pulizia di casa: Resistenza alle superfici


Diversi studi scientifici, dimostrano che a quanto pare il Corovirus, (Sars-Cov2), può resistere per giorni, se non per un lungo tempo, sia sulle superfici che sui pavimenti, infatti spiega il Dottor Matteo Fadenti in un’intervista di fanpage.it che: “In generale, per microorganismi come virus o batteri, la pulizia è fondamentale, ed è altrettanto importante eseguire determinate operazione di pulizia o sanificazione attraverso alcuni passaggi precisi, per garantire una efficace igiene degli ambienti”.

Oppure come riporta il Francesco Menichetti, Dottore di malattie infettive di Pisa, durante un’intervista su quotidiano.net: “Può resistere alcuni giorni, ma con il passare delle ore la sua carica virale diventa irrilevante. Quello che è importante è rispettare una buona igiene delle mani lavandosele frequentemente. Così come è importante la pulizia degli ambienti perché una buona igiene (con disinfettanti a base di alcol o cloro) neutralizza il virus. È fondamentale procedere ad una sanificazione negli ambienti di lavoro delle superfici che si toccano più frequentemente con le mani: dalle scrivanie alle tastiera dei computer, dai mouse alle spalliere delle sedie, dai telefoni ai tablet. Così com’è fondamentale la pulizia delle maniglie delle porte o delle pulsantiere degli ascensori. In altre parole di tutte quelle superfici in cui il contatto con le mani è assai frequente. Le mani se portare al viso o alla bocca rimangono il principale veicolo di trasmissione indiretta del virus, per questo è fondamentale lavarle frequentemente ed evitare di portarle al volto così da neutralizzarne la portata contagiosa del virus».

Per questo è necessario che affinchè tutta la famiglia resti a casa, è importante fare una pulizia profonda e corretta, specialmente se ci sono bambini e ragazzi, che girano tra diverse stanze, sporcandole continuamente. Ogni spazio e angolo della casa deve essere sanificato il più possibile, attenzione però a non farne una vera e propria malattia, ma seguendo piccoli accorgimenti, avrete una casa pulita e disinfettata.

Vedi le offerte su Amazon

Ultimo aggiornamento il 30 Marzo 2020 08:57


Lavaggio e pulizia dei Pavimenti


La prima superficie in cui è possibile che il coronavirus si deponga sono i pavimenti, infatti è consigliato effettuare diversi lavaggi in ogni stanza durante la settimana, specialmente se si cammina utilizzando scarpe, per eliminare batteri e germi, seguiamo alcuni passaggi che richiedono necessariamente:

  • passaggio dell’aspirapolvere o scopa a mano;
  • lavaggio con acqua calda con un prodotto sgrassante o detergente
  • lavaggio con acqua calda, utilizzando un prodotto disinfettante come candeggina, alcol o cloro


Piani di lavoro, tavolo


Un’accurata attenzione, va maggiormente dedicata alle superfici piane come ad esempio, il tavolo o piani di lavoro, dove vengono eseguite fasi di preparazione e cottura di cibi che entrano in contatto con gli alimenti. (Precisiamo che qualsiasi cottura degli alimenti procede alla distruzione di tutti i batteri e germi in generale, oltre che al coronavirus)

Come molte volte accade, dopo aver fatto la spesa, siamo abituati gran parte delle volte, a depositare i sacchetti di spesa sul tavolo o sul piano di lavoro, il chè potrebbe portare sicuramente il virus ad entrare in contatto non solo con gli alimenti ma anche con tutto il piano dove andremo a preparare il pranzo o cena. Per questo è consigliato più volte al giorno, di eseguire una pulizia per detergere e sanificare le zone alimentari.


Mobili e maniglie della porta


Le maniglie delle porte e i mobili sono un’altra zona rossa dove i batteri possono deporsi, per questo è importante ricordarsi di pulire a fondo le maniglie, visto le numerose volte con cui entriamo in contatto, procedendo alla sanificazione che richiede una frequenza maggiore. Possiamo pulire con un passaggio di uno straccio imbevuto di alcool denaturato o candeggina in modo da non rovinare le superfici di casa.


Smartphone, computer e altri dispositivi elettronici


Se pur piccoli e facilmente dimenticabili, gli accessori elettronici, sono i dispositivi con cui entriamo in contatto almeno tutti i giorni, specialmente l’uso degli smartphone, la tastiera del computer, mouse o piano della scrivania, superfici che richiedono la pulizia dell’alcol.

Esistono diversi prodotti per la pulizia del computer, evitate di gettare direttamente il prodotto sui dispositivi elettrici ma imbevete uno straccio e passate le varie superfici di contatto in modo da sanificare i tasti e il mouse della tastiera. Anche lo smartphone va disinfettato visto la sua esposizione ai contatti.

Vedi le offerte su Amazon

Ultimo aggiornamento il 30 Marzo 2020 08:57


Come lavare bene le mani


Come abbiamo anticipato nei paragrafi precedenti, la prima cosa da fare è eseguire un corretto lavaggio delle mani, specialmente una volta rientrati dal lavoro, in cui le mani sono stati a contatto con superfici sporche o a contatto con oggetti e altri materiali.

Ma come lavare bene le mani per eliminare batteri e germi? Sul sito del Ministero della Salute, trovate una illustrazione che vi spiega tutti i passaggi per effettuare una buona pulizia della mani. Ecco alcuni situazioni in cui bisogna lavare le mani:

  • prima e dopo aver consumato gli alimenti;
  • somministrazione farmaci
  • medicare o toccare una ferita
  • usare il bagno
  • cambiare un pannolino
  • toccare un ammalato
  • aver tossito, starnutito o soffiato il naso
  • essere stati a stretto contatto con persone ammalate
  • aver toccare cibo crudo, come carne, pesce, pollame e uova
  • aver utilizzato un telefono pubblico
  • aver usato un mezzo di trasporto
  • aver soggiornati in luoghi pubblici e affollati

Queste sono alcune situazioni in cui è necessario lavarsi bene le mani per evitare di entrare in contatto con batteri e altri germi.


Abbigliamento e calzature


Un buon rituale prima di entrare in casa, è quello di imparare a lasciare le scarpe all’ingresso o fuori balcone, e procedere a una doccia calda e al cambio d’abiti, depositando quelli vecchi nella biancheria sporca, e procedere al solito lavaggio, aggiungendo un tocco di disinfettante per abiti.

Questa abitudine andrebbe intrapresa aldilà dell’emergenza coronavirus, le scarpe sono un grosso veicolo di germi che rimangono sul nostro pavimento per giorni.


Come scegliere il disinfettante e prodotti per la sanificare


Non ci sono molti prodotti disponibili per sanificare ambienti, se non prodotti a base d’alcol, candeggina, cloro, acqua ossigenata. Oppure ci sono prodotti più aggressivi ma che possano rovinare le superfici di casa.

C’è, invece, chi preferisce utilizzare prodotti naturali, come l’aceto e il bicarbonato per le sue proprietà, oppure potete preparare dei detersivi biologici fatti in casa. Ma se vogliamo eliminare e distruggere il Coronavirus, l’unica soluzione è utilizzare prodotti a base alcolica o alcol e acqua, per ottenere un’efficacia maggiore a lunga durata.

Fateci sapere in che modo, procedete a disinfettare casa e quali sono i prodotti o detersivi che utilizzate per una maggiore profonda pulizia.

Vedi le offerte su Amazon

Ultimo aggiornamento il 30 Marzo 2020 08:57
Margherita Ventura

Share this article

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Comments Yet.