Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
dove fare trekking in italia

Il trekking è un’attività molto salutare, un modo per godere di panorami mozzafiato, praticando sport e approfondendo la cultura enogastronomica con gustose tappe.

Negli ultimi tempi questa forma di escursionismo in montagna appassiona sempre più persone. La nostra penisola offre alcuni tra i percorsi da trekking più affascinanti del mondo. Da nord a sud è possibile fare passeggiate in luoghi ricchi di storia, biodiversità e tradizioni locali. Iniziare a fare trekking è forse il miglior modo per tenersi in forma vivendo avventure senza tempo tra i più bei sentieri d’Italia. Non resta che scegliere dove andare, munirsi di scarpe da trekking e macchina fotografica.



Parco Nazionale del Gran Paradiso, Piemonte, Valle D’Aosta   

Parco Nazionale del Gran Paradiso
Fonte: dal web

Il Parco Nazionale del Gran Paradiso è il luogo adatto a chi apprezza escursioni in montagna tra marmotte e stambecchi. Orgoglio italiano che, oltre ad attirare chi pratica i viaggi trekking, seduce il turista appassionato di flora e fauna alpina. I percorsi trekking a disposizione sono tanti e variano per adulti e bambini a partire dai sette anni. È possibile affrontare passeggiate in montagna semplici oppure lunghe traversate e tour. Questi ultimi consigliati a persone esperte o accompagnate da associazioni di trekking che potranno condurvi in zone poco conosciute e indimenticabili.



Da Camogli a Portofino, Liguria   

Cinque Terre
Fonte: dal web

L’area compresa tra Camogli a Portofino, in Liguria, è interessante per praticare percorsi da trekking affascinanti quanto quelli delle Cinque Terre, ma a differenza di questi, sono gratuiti e meno affollati. Nonostante siano considerati da “Trekking Italia” escursioni semplici, è raccomandabile portare con sé una mappa dell’intera zona che si andrà a esplorare. Le opzioni sono due: tragitto breve o esteso, da scegliere in base alla preparazione personale. Al ritorno è possibile prendere un comodo traghetto: attenzione però agli orari, specie in alta stagione.



Parchi naturali regionali Umbria

Parco del Monte Cucco
Fonte: dal web


L’Umbria, alla pari della Toscana, è una regione ricca di paesaggi unici nel suo genere e di eventi enogastronomici. Oltre a escursioni memorabili da soli o con associazione, c’è la possibilità di gustare piatti da leccasi i baffi e bere dell’ottimo vino. Chi pratica trekking sa quanto queste terre sembrino disegnate apposta per l’esplorazione. I sentieri e gli itinerari trekking sono davvero tanti e si differenziano per livello di difficoltà. Dunque, sia l’esperto che il neofita, ma anche i bambini, hanno vasta scelta. Non vanno tralasciate le visite ai tanti parchi naturali della regione. Solo per citarne alcuni: Parco del Monte Cucco, Parco Nazionale dei Monti Sibillini, Parco del Trasimeno, Parco del Colfiorito. L’Umbria è un piacevole incontro, un’esperienza da fare almeno una volta nella vita, in compagnia o in solitaria, non fa differenza. 



Anello del Rinascimento, Toscana

Anello del Rinascimento
Fonte: dal web


Questo percorso lungo 170 km tocca monasteri, pievi antiche e castelli. Oltre ad attraversare il cuore di Firenze, Fiesole e altri comuni della Toscana. Meta indicata agli appassionati di paesaggistica, al trekking montagna e a tutti quelli che amano la storia e l’architettura. Durante le brevi soste è possibile raggiungere Firenze comodamente con dei bus. Anche in questo caso, dei tour organizzati con associazione escursioni potrebbero aiutare a scoprire scorci e sentieri limitati ai più.



Il Sentiero degli Dei, Campania

Il Sentiero degli Dei
Fonte: dal web


Questo percorso di circa due ore che inizia a Bomerano e si conclude a Positano, regala una vista strabiliante. Il consiglio è quello di fare trekking nelle ore mattutine o nel tardo pomeriggio, in modo da evitare il sole negli occhi. La camminata si presenta semplice, ciò non toglie che una mappa potrebbe dare degli ottimi spunti sui vari sentieri da prendere. A fine escursione è possibile gustare un’ottima cena o pranzo all’interno di un ristorante situato in cima alle scale, laddove termina il tragitto. Qui vengono preparati piatti locali a base di materie prime a Km zero

Se state pensando di organizzare un escursione in coppia o in gruppo o un percorso di trekking in giro per il mondo non perderti di leggere “I percorsi da trekking nel mondo“.

Vedi le offerte su Amazon

Ultimo aggiornamento il 20 Ottobre 2020 17:46
Latest posts by Leandra (see all)

Share this article

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Comments Yet.