Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.

Il meraviglioso vantaggio di bere un bicchiere di vino al giorno

Il vino è meraviglioso, e non è un segreto che aprire la tua bottiglia preferita e versarti un bicchiere dopo una giornata lunga e impossibile fa sentire un pò meglio il nostro morale, siamo felici di dirti che non è frutto della nostra immaginazione, ma ora degli studi universitari sembrano confermare le nostre sensazioni.

Ci sono stati un sacco di studi sul fatto che quel bicchiere di vino stia facendo del bene per te, ed è così! Quindi ora versati un buon bicchiere di vino e parliamo di tutte le cose buone che stai facendo alla tua mente e alla tua anima bevendolo.

Potrebbe ridurre il rischio di un attacco di cuore

fiori a forma di cuore

Secondo la Mayo Clinic, i meccanismi di come esattamente il vino rosso aiuta a migliorare la salute del cuore non sono completamente compresi, ma sono lì alla portata visiva di tutti.
Si pensa che alcuni composti presenti nel vino rosso – come il resveratrolo, gli antiossidanti e i flavonoidi – in realtà lavorando per proteggere i vasi sanguigni del tuo cuore dai danni possano portare una beneficio anche alla parte spirituale del nostro corpo. La chiave per una buona efficacia di questo rapporto è sicuramente la moderazione, noi stiamo parlando di un bicchiere di vino e non sicuramente di una damigiana intera.
Ci sarebbe infatti uno studio congiunto dell’Università di Cambridge e dell’University College di Londra che hanno rilevato che i forti bevitori di vino e di superalcolici aumentano effettivamente le loro possibilità di sviluppare problemi cardiaci, tra cui arresto cardiaco e insufficienza cardiaca. Moderazione, moderazione, moderazione!

 

 

Potrebbe aiutarti a combattere la depressione

 

depressione e suicidio

Se sei certo che il bicchiere di vino post-lavoro ti offra una spinta mentale molto necessaria, potresti avere ragione. Nel 2013, i ricercatori spagnoli (compresi i rappresentanti dell’Università di Navarra), hanno pubblicato i risultati di uno studio che ha esaminato il legame tra consumo di alcol e depressione (tramite il servizio sanitario nazionale). Ai partecipanti sono state assegnate categorie in base alla loro assunzione di alcol, e i bevitori di vino sono stati ulteriormente separati in cinque gruppi in base a quanto hanno bevuto. Anche dopo aver preso in considerazione altri fattori di influenza (come lo stato civile e i livelli di attività fisica), hanno scoperto che le persone che bevevano da due a sette bicchieri di vino alla settimana avevano il 32% di probabilità in meno di soffrire di depressione. Anche se hanno sottolineato che lo studio non indica solo quello che sta succedendo qui, hanno anche notato che i forti bevitori erano più propensi a soffrire di episodi depressivi, il che significa ancora che esagerare non vi farà alcun favore.

Potrebbe aiutare a controllare o ridurre il rischio di diabete

glucometro per diabete

Il nostro primo studio proviene dalla Ben Gurion University in Israele. I risultati dello studio biennale sono stati pubblicati nel 2015 e, secondo la NPR, i ricercatori erano interessati agli effetti che l’alcol avrebbe avuto sulle persone che avevano già alti livelli di zucchero nel sangue. I partecipanti hanno mangiato tutti lo stesso cibo, ma hanno bevuto bevande diverse. Alla fine dello studio, coloro che hanno bevuto vino rosso o bianco hanno mostrato miglioramenti significativi nei livelli di zucchero nel sangue (e anche i bevitori di vino rosso hanno mostrato un miglioramento nei loro livelli di colesterolo). Altre buone notizie provengono da uno studio pubblicato nel 2017 (tramite Time), che aveva monitorato i dati di 70.000 adulti nel corso di cinque anni. I ricercatori stavano studiando specificamente lo sviluppo del diabete di tipo 2 e hanno trovato che gli uomini che avevano circa 14 drink a settimana riducevano il rischio di diabete del 43%, mentre le donne che avevano almeno 9 drink ogni settimana riducevano il rischio del 58%. Anche il modo in cui le bevande sono state scaglionate ha fatto la differenza, bevendo tre o quattro giorni alla settimana con l’impressione di avere il maggiore impatto sulla riduzione del rischio. Sottosopra!

 

 

Può aumentare il tuo sistema immunitario

 

rimedi influenza e sistema immunitario

Cerchi un altro modo per combattere l’influenza invernale e il raffreddore primaverile? Versati un bicchiere di vino! Secondo uno studio condotto dalla School of Medicine della University of California (tramite The Telegraph), bere un bicchiere di vino al giorno può dare un forte impulso al sistema immunitario. Lo studio è stato condotto su scimmie rhesus a cui è stato permesso di scegliere da soli la quantità di alcol che hanno bevuto, e i bevitori moderati del gruppo erano molto più resistenti al vaiolo – anche se erano tutti vaccinati. Lo studio del 2013 ha sostenuto i risultati di uno studio del 2007 a Madrid. Hanno anche scoperto che l’abitudine al bere moderata aumentava la capacità del sistema immunitario di combattere la malattia, e siamo onesti: è meglio che aggiungere un extra arancione a due alla vostra dieta.

Aumenterà i livelli di acidi grassi omega-3

globuli rossi

Hai sentito parlare dell’importanza degli acidi grassi omega-3 molto, ed è perché sono cruciali per la funzione cellulare. The Nutrition Source di Harvard dice che sono essenziali per cose come il mantenimento dell’integrità cellulare e la produzione di ormoni, e dal momento che non siamo in grado di fabbricare noi stessi questi mattoni, dobbiamo ottenerli dal cibo. O vino, dice uno studio congiunto del 2008 tra università in Italia e Francia (tramite Science Daily). I ricercatori hanno scoperto che il consumo moderato di alcol (due bicchieri al giorno per gli uomini e uno per le donne) era legato a livelli più alti di acidi grassi omega-3 nel plasma sanguigno e nei globuli rossi. Quando hanno fatto un ulteriore passo avanti per cercare di determinare se un particolare tipo di alcol avesse o meno un vantaggio rispetto ad altri, hanno scoperto che il vino ha avuto il maggior impatto positivo. Credono che sia a causa del contenuto di polifenoli del vino, ma qualunque sia la causa, è un motivo in più per aprire il vino.

Potrebbe aiutare a ridurre il rischio di ictus

vino bianco

Se non sei intimamente familiare con come e perché accade l’ictus, potresti non sapere che esistono diversi tipi. L’ictus ischemico si verifica quando si forma un coagulo e si interrompe il flusso sanguigno, ed è il rischio che questi tipi di ictus vengano abbassati dal vino. Secondo una ricerca del Karolinska Institutet e dell’Università di Cambridge (via The Telegraph), il consumo leggero (definito come un piccolo bicchiere di vino) può ridurre il rischio di ictus ischemico di circa il 10%. Questa è una buona notizia, ma è difficile. Non c’è indicazione che il tuo bicchiere di vino ti aiuterà a proteggerti da qualsiasi altro tipo di ictus, e ci sono più prove che bere da moderati a pesanti aumenterà il tuo rischio. Uno studio pubblicato sulla rivista Stroke nel 2015 (tramite The Telegraph) ha rilevato che età e quantità hanno svolto un ruolo importante nel rischio di ictus. I partecipanti allo studio che hanno avuto un bicchiere di vino da 250 ml al giorno hanno avuto un rischio maggiore di ictus del 34%, specialmente quelli di 50 e 60 anni. Tagliare la quantità a metà riduce il rischio, e questo è il tipo di stampa fine che devi essere sicuro di leggere.

Potrebbe essere buono per la tua pelle

pelle sana

Vuoi una pelle luminosa e giovane? Metti giù le creme e prendi un bicchiere. Secondo la regista di Caudalie, Regine Berthelot (via Raffineria 29), i radicali liberi sono una delle cause principali delle rughe e delle rughe. Cosa ci protegge da quelli? Resveratrolo! La scienza è ancora fuori di quanto impatto ha sulla pelle il resveratrolo che bevi nel vino, ma non può ferire, giusto? Soprattutto perché là fuori ci sono altre scienze che suggeriscono che il vino rosso fa bene alla tua pelle. Nel 2011, uno studio pubblicato nel Journal of Agricultural and Food Chemistry (tramite CBS News) ha scoperto che i flavonoidi contenuti nel vino rosso aiutano a mantenere le nostre cellule nella formazione di specie reattive dell’ossigeno. Questi piccoli ragazzi sono le cose nella nostra pelle che hanno una brutta reazione ai raggi UV e portano a scottature. Mentre un bicchiere di vino rosso non sostituirà la crema solare, è probabile che possa aiutare a mantenere le nostre cellule della pelle sane e protette dai danni del sole. E, per altre buone notizie, possiamo guardare ad uno studio sulla rivista Dermatology and Therapy che ha scoperto che il resveratrolo agisce anche come antimicrobico che colpisce i batteri che causano l’acne. Vincere!

Potrebbe aiutarti ad abbassare il colesterolo

rimedi per colesterolo

Non importa quanto sei sano, il colesterolo è una di quelle cose che è sempre una preoccupazione. Fortunatamente, ci sono un sacco di informazioni là fuori su come bere un bicchiere di vino ogni giorno può aiutarti a gestire il colesterolo, quindi guardiamo un paio. Nel 2006, la ricerca della Curtin University of Technology (via Atherosclerosis) non solo ha confermato il vino rosso potrebbe aiutare a ridurre il rischio di malattie cardiovascolari, ma ha anche scoperto che potrebbe abbassare il colesterolo cattivo anche in persone che erano già ad alto rischio di sviluppare problemi cardiaci. È enorme, ed è stato supportato da studi fatti nel 2010 e 2012 (tramite SFGate). Questi studi hanno scoperto che il resveratrolo e i polifenoli del vino rosso sono, ancora una volta, responsabili dell’aiutare a mantenere basso il colesterolo cattivo aumentando i livelli di colesterolo buono. Gli studi concordano anche sul consumo moderato di vino che aiuta a gestire il colesterolo, e le linee guida specificano che sono solo 5 once per le donne e 10 per gli uomini.

Potrebbe aiutare a mantenere gli occhi sani

occhi belli e azzurri

Il vino rosso è pieno di sorprendenti benefici e, sebbene tu possa averlo sentito dire che è ottimo per il tuo cuore, meno pubblicizzato è il fatto che può anche aiutarti a mantenere gli occhi sani. Secondo uno studio di cinque anni condotto da ricercatori di Reykjavik (tramite la revisione di optometria), resveratrolo aiuta anche a prevenire lo sviluppo della cataratta e mantenere le lenti cristalline nei tuoi occhi sani e chiari. Infatti, bere una quantità moderata di vino rosso è stato suggerito per avere una serie di effetti positivi sulla salute e sulla vista degli occhi. Gli studi hanno dimostrato che il tuo vetro quotidiano aiuta a prevenire la degenerazione maculare, la causa principale dei problemi di vista legati all’età, oltre a contribuire a mantenere la salute della retina e delle cornee, prevenire i tumori e incoraggiare la salute generale degli occhi. Questo è un vantaggio che tutti possiamo ottenere dietro!

Potrebbe aiutarti a proteggerti dalla demenza e dal morbo di Parkinson

anziani con morbo di parkinson

Penso che tutti possiamo essere d’accordo sul fatto che la demenza sia una terrificante moribonda. Quella sera un bicchiere di vino potrebbe aiutarti a scongiurare il deterioramento della memoria legato all’età, almeno, secondo Texas A & M (tramite The Independent). Ancora una volta, è il resveratrolo che è responsabile dell’aumento del flusso sanguigno verso le parti del cervello responsabili della memoria, ed è stato anche attribuito il merito di una diminuzione dell’infiammazione e, nel tempo, di un potenziamento dell’apprendimento spaziale. Ulteriori ricerche fatte nel 2016 suggeriscono che gli stessi composti potrebbero anche essere cruciali nella lotta contro malattie come il Parkinson e l’Alzheimer. Il lavoro svolto dai ricercatori dell’Università di Malta (tramite Parkinson’s News Today) suggerisce che i flavonoidi contenuti nel vino rosso possono aiutare a proteggere i neuroni nel cervello e prevenire l’accumulo di sostanze chimiche tossiche, in ultima analisi, responsabili del deterioramento osservato in entrambe le malattie. Ancora una volta, lo studio ha visto il maggior successo con bevitori da leggeri a moderati, quindi questo è un altro caso in cui non c’è di meglio.

Potrebbe aiutarti a mantenere una buona densità ossea

meditazione, yoga e attività fisica

Chiunque abbia mai rotto un osso probabilmente dirà che non è un’esperienza che vorrebbe ripetere. Fortunatamente, quel bicchiere di vino rosso ti sta aiutando anche lì. Uno studio condotto dall’University Hospital di Aarhus in Danimarca (tramite Medical Daily) ha scoperto che non solo il resveratrolo aiuta a stimolare la formazione di nuove cellule ossee, ma che fa la differenza potrebbe essere anche un trattamento praticabile per le persone con diagnosi di osteoporosi. Nel corso di un trattamento di 16 settimane (con resveratrolo, non con vino rosso), i partecipanti allo studio hanno aumentato la densità ossea mediamente del 2,6%. È enorme, soprattutto perché la densità ossea non è solo collegata all’osteoporosi. È collegato a tutto, dall’obesità e glicemia alta alle malattie cardiache, e l’idea che potremmo aver trovato uno strumento potente nella lotta per stare bene è davvero impressionante.

Potrebbe aumentare i livelli di testosterone

vino rosa

Il vino rosso potrebbe non avere la reputazione di essere il più virile delle bevande alcoliche, ma secondo la Kingston University (tramite Science Daily), il consumo di alcolici può darti un notevole aumento dei livelli di testosterone. Solo come funziona è un po ‘strano. In realtà non stai ricevendo o producendo più testosterone, ne stai conservando di più. Questo a causa di una sostanza chimica chiamata quercetina. È presente nel vino rosso e sembra cambiare il modo in cui il tuo corpo elabora il testosterone. Invece di espellerlo, ne mantieni di più nel tuo sistema e in definitiva aumenti i tuoi livelli. Poiché la maggior parte dei test è stata inizialmente eseguita in un laboratorio, è ancora in gran parte sconosciuto come ciò avvenga in un mondo reale. Ma i ricercatori pensano che sia potenzialmente un grosso problema, e si è spinto fino a riportare i loro risultati all’Agenzia mondiale antidoping. Il vino rosso non è illegale, dopo tutto, ma la capacità della quercetina di aiutare il corpo a trattenere il testosterone ha il potenziale per dare agli atleti un vantaggio serio – che lo sappiano o meno.

Margherita Ventura

Share this article

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Comments Yet.