Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.

Sette piatti Veneti da provare assolutamente

By Posted on 3 m read

Un’immersione nella cucina veneta fatta di piatti genuini e con prodotti del territorio, strettamente legati alla Storia di questa splendida regione, dopo aver visto i 5 luoghi da visitare a Verona, oggi tocca alla cucina Veneta, che anche se per molti rimanere un mistero, anche in veneto possiamo trovare cibi di un gusto e di un sapore strabiliante.

 

La cucina Veneta

Quando si parla di “cucina italiana” in realtà si dice poco. A differenza di altre nazioni dove c’è una certa uniformità, in Italia, invece, ogni regione ha piatti tipici dal sapore inconfondibile preparati con materie prime fortemente legate alla storia di quel territorio.

La cucina veneta è una cucina essenzialmente povera come costo delle materie prime, ma ricchissima di gusto. Tra i tanti ottimi piatti che si possono gustare visitando il Veneto, ve ne sono 7 tipici che sono da assaggiare almeno una volta nella vita, scordatevi piatti troppo elaborati e sofisticati, i Veneti come i Lombardi hanno una tradizione culinaria abbastanza sostanziosa e forte, necessità dovuta alle forte richiesta di cibi e di piatti energetici per poter svolgere lavori manuali molto pesanti.

 

1) Risi e Bisi

Piatto della cucina veneta contadina per eccellenza: una minestra fatta con brodo, riso e piselli. Fantastica nelle fredde serate invernali, appaga il palato e riscalda il cuore. Il Riso è una delle produzioni simbolo del Veneto che insieme alle risaie Piemontesi si conferma come un produttore di qualità a livello mondiale.

risi e bisi ricetta veneta
Credit: dolcematilda.it

 

2) Sarde in saor

Pietanza della tradizione marinara costituita da sarde fritte abbondantemente condite con cipolle, uvetta, pinoli e aceto. Non potete dire di conoscere il Veneto se non avete mangiato le sarde in saor.

sarde in saor ricetta veneta
Credit: Blupesca.com

 

3) Baccalà

Questo squisito pesce è una sorta di “orgoglio regionale”. La città che ne ha fatto la sua bandiera è indubbiamente Vicenza ma vi sono sagre dedicate a questa specialità un po’ in tutta la regione.

La sua preparazione richiede un ammollo di ben 2 giorni. Di solito viene servito mantecato e accompagnato da fette di polenta grigliata.

baccalà e polenta ricetta veneta

 

4) Frittata con i bruscandoli

Piatto della cucina veneta tradizionale da veri intenditori, non si trova facilmente nei ristoranti per turisti.
Una semplice e deliziosa frittata fatta con i bruscàndoi, un’erba selvatica del territorio che si trova in Primavera.

frittata con bruscandoli ricetta veneta

 

5) Zaletti

Grandi biscottoni dal colore paglierino in quanto impastati con la farina di mais. Hanno una consistenza granulosa e sono molto gustosi, perfetti per accompagnare il caffè.

biscotti zaletti dolce tipico veneto

 

6) Asparagi bianchi

Ortaggio primaverile  dalle dimensioni più generose rispetto ai “cugini” verdi. Dal sapore delicato, vengono serviti insieme alle uova fritte o strapazzate, una varietà che troviamo difficilmente sulle tavole di altre regioni, bisogna però pensare che questo tipo di asparago va consumato fresco, quindi evitiamo di tenerlo troppo in frigorifero per evitare che perda il suo sapore.

asparagi bianchi

 

7) Polenta e osei

E, per chiudere, non si può non parlare di uno dei piatti più conosciuti e apprezzati della cucina veneta. Spiedini composti da piccoli volatili (gli osei) e lardo e accompagnati da polenta gialla, ovviamente di questo piatto ci sono diverse versioni che passano da quella Bresciana a quella Bergamasca, tutto però si basa sulla presenza fondamentale della polenta, che nella tradizione culinaria Veneto-Lombarda non può sicuramente mai mancare. Ovviamente da mangiare con moderazione, la polenta è uno dei pochi piatti che potrebbe essere riutilizzato all’infinito, esistono addirittura dei piatti dolci fatti con la polenta, che grazie alla sua versatilità ha permesso a molte famiglie di passare indenni grosse stagioni di carestie e di magra.

polenta e osei ricetta veneta

BACI
signature

Share this article

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Comments Yet.