Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
viaggiare in puglia

Se stai pensando a un viaggio in giro per la Puglia ma non sai da dove cominciare, stai leggendo l’articolo giusto.

La Puglia, che fino a qualche anno fa era una regione poco conosciuta in Italia così come nel mondo, ha davvero molto da offrire in termini di storia, splendide città antiche, spiagge, paesaggi e cibo incredibile.

Se non sei mai stato al sud, scopri quante esperienze di viaggio puoi fare nel famoso “tacco dello stivale”.


Luoghi da visitare in Puglia


1. Perdetevi tra i vicoli di Bari vecchia, il centro storico della città capoluogo di regione.

Se sei solito viaggiare in gruppo, vi consiglio di effettuare il noleggio di un bus turistico da Bari, il capoluogo della regione equidistante più o meno da tutte le maggiori attrazioni turistiche della Puglia. Per conoscere Bari, considera di fare un tour a piedi attraverso la città vecchia. Da questa zona ha avuto origine la città, e potrai fare un tuffo nel passato percorrendo vicoli e stradine. Sicuramente una delle particolarità più suggestive della città vecchia è la muraglia, un’antica struttura che cinge il perimetro di questo angolo di Bari. Se ne seguirai il percorso ti assicurerai le vedute più belle della cittadina e del suo mare: aguzzando la vista potrai scorgere anche le case e le barche dei pescatori.


2. Fare jogging sul lungomare di Bari all’alba

Se sei uno di quei salutisti convinti e ti piace alzarti presto la mattina, il secondo consiglio che posso darti e quello di svegliarti presto, indossare le tue scarpe sportive e andare a fare jogging sul lungomare di Bari. La vista del sole che sorge dal mare, il profumo dell’aria fresca e i rumori della città che si sveglia valgono da soli la levataccia mattutina. Inoltre, ciò si rivelerà essenziale per la tua salute, in particolare se hai esagerato la sera prima con il cibo pugliese e il vino locale.


3. Scatta una foto della biancheria appesa in ogni città vecchia. Inizia con Bari.

In Italia, il bucato si dispiega nei balconi esterni dei palazzi dei vicoli medievali e si asciuga nel calore del sole del Mediterraneo. Questi simboli della vita quotidiana sono accompagnati sempre dal vociare delle massaie locali. Il tutto sembra quasi un set cinematografico rivolto a quei paesaggi e momenti che ormai nelle grandi città non esistono più.


4. Visita Polignano a Mare

Se vuoi davvero conservare nella tua mente una cartolina della Puglia, non puoi non visitare Polignano a Mare. Questo piccolo borgo marinaro legato al nome del celebre cantante Domenico Modugno, l’artista che cantava “Volareeeeeee, Oh Ohhhh”, offre una delle viste panoramiche più belle della regione da Lama Monachile, un piccolo fiordo del Mediterraneo con le sue casette bianche costruite a ridosso della scogliera.


5. Guarda i pescatori annodare reti da pesca giganti nella città portuale di Monopoli

Anche se ormai le multinazionali si sono impossessate di un settore così nobile, fa sempre piacere vedere i piccoli pescatori di Monopoli svolgere ancora il loro ruolo. Tra le minuscole barche da pesca lungo il porto vecchio, osserva i pescatori sciogliere i nodi e riparare i buchi nelle loro reti da pesca. E’ uno spettacolo che sa di poesia.


6. Goditi le stradine di Monopoli dopo pranzo

In Puglia, non c’è pranzo che non sia seguito almeno da un paio d’ore di siesta. Se volete scoprire davvero come è fatta una citta pugliese come Monopoli, visitatela dalle 14.00 alle 16.00, un arco di tempo in cui la città vecchia e le passeggiate costiere apriranno a voi tutta la loro bellezza.


7. Visitate l’anfiteatro romano di Lecce in piena notte

Lecce è conosciuta soprattutto per la sua architettura barocca, qualcosa di opulento e imponente e sembra appena uscita da un libro di fiabe. Ciò è particolarmente vero di notte, quando gli edifici sono illuminati e i dettagli messi a nudo. L’enorme anfiteatro romano del II secolo vi farà capire i numerosi strati di civiltà antiche sepolti proprio sotto i vostri piedi. In fin dei conti, la Puglia si è trovata perfettamente a metà strada tra Grecia classica e Impero Romano… una bella fortuna vero?


8. Visita la Grotta della Poesia… e facci un salto al suo interno!

Recenti reperti archeologici testimoniano il fatto che la Grotta della Poesia è risalente all’età del bronzo. Ora l’area funge da popolare “piscina naturale” per i bagnanti. Se vuoi davvero dare un’impennata alla tua adrenalina, sali fino al bordo della scogliera e tuffati senza guardare!


9. Insegui i gatti randagi attraverso la città più orientale d’Italia, Otranto.

Durante l’epoca romana, Otranto fu un importante porto per tutti i commerci diretti nella parte orientale dell’Europa. Oggi questa città è conosciuta principalmente per le ampie spiagge e per il suo pittoresco centro storico che si affaccia sul mare Adriatico. Non perdetevi la cattedrale dell’XI secolo e i suoi famosi mosaici.


10. Visita Santa Maria di Leuca, la città più a sud della Puglia.

Se state visitando la Puglia in auto, prendetevi un po’ di tempo percorrendo le strade secondarie che portano a Santa Maria di Leuca. Assicuratevi di visitare le torri di avvistamento del XVI secolo e gli elaborati e colorati palazzi moreschi del XVII secolo come Santa Cesarea Terme lungo la strada.


11. Visita Salice Salentino e partecipa alla degustazione del vino

Visitare Salice Salentino vuol dire soprattutto vivere in prima persona la storia di uno dei migliori vitigni della regione. In questa città che sembra bloccata nel tempo, immersa in un’atmosfera tranquilla e rilassante, viene infatti prodotto un vino molto pregiato che porta lo stesso nome del comune. Approfittane per partecipare a una degustazione presso una delle tante aziende vinicole: troverai il nettare che fa per te: rosso, bianco o rosato.


12. Acquista vino da un distributore di benzina presso Produttori Vini Manduria.

Guardare la gente del posto fare la fila alle pompe del vino con le loro brocche da 5 litri è puro divertimento. Se vuoi, puoi anche degustare vini dalla locale azienda vitivinicola che include il Primitivo di Manduria. Se il Primitivo è troppo pesante, prova un Primitivo Rosato che si abbina particolarmente bene con i primi ai frutti di mare.


13. Ammira gli uliveti centenari del salento nel terreno argilloso rosso.

Gli uliveti adornano gran parte del paesaggio dell’entroterra pugliese. Sono sicuro che il grosso terreno argilloso sia essenziale per il gustoso olio d’oliva che fa da padrone nella cucina pugliese. Qui in ogni ricetta che cucineranno per voi, l’ingrediente magico è sempre l’olio d’oliva.


14. Ammira i trulli della Valle d’Itria.

Se gli Hobbit del film de “Il signore degli Anelli” dovessero vivere nel sud Italia, probabilmente sceglierebbero i trulli della Valle d’Itria. Molte di queste case costruite in pietra a secco, spesso risalgono al XIV – XV secolo – quando furono originariamente costruite per ospitare i braccianti agricoli. Perché questo tipo di casa sia diventato così famoso è ancora un un mistero, tuttavia una delle tante teorie che va per la maggiore è stata quella che gli abitanti del posto costruivano trulli in modo da poterli smantellare facilmente prima dell’arrivo degli invasori.


15. Visita una masseria fortificata.

In Puglia, un’azienda agricola che funge anche da bed and breakfast si chiama masseria, un po’ come i casolari toscani che sono stati convertiti in agriturismo. Rilassarsi in una masseria è un modo eccellente per riposare la mente alla fine di una giornata di vacanza. Molte masserie producono anche formaggio, vino e olio d’oliva, un’occasione in più per conoscere i sapori pugliesi.


16. Visita la città di Alberobello.

La città di Alberobello è conosciuta in tutto il mondo per i suoi trulli. Il suo centro storico, patrimonio UNESCO, è costituito quasi interamente da queste case tradizionali pugliesi. La popolarità della città, tuttavia, significa anche grandi folle di turisti. Quindi assicurati di iniziare la tua visita sul lato nord della città vecchia, dove le cose sono un po’ meno turistiche. Lì troverai famiglie che vivono ancora nei loro trulli di 400 – 500 anni perfettamente conservati.


17. Lasciati incantare dall’architettura di Martina Franca.

Come tante altre città pugliesi, Martina Franca è un “must” da non perdersi se si decide di visitare la Puglia. L’architettura in Italia è sempre stata una gran cosa, ma il Rinascimento l’ha riordinata ed elevata ad uno step superiore. Martina Franca rappresenta un bell’esempio di stile barocco e rococò insieme. Perditi nei suoi vicoli e piazze ed inebriati di tutta questa bellezza.


18. Guarda le nonnine mentre ti guardano da dietro le loro porte nel centro storico di Ostuni.

In Puglia nessuno e straniero e, spesso, tutti vogliono sapere chi sei e da dove vieni. Non sarà difficile incontrare decine di anziane che ti scrutano attraverso le tende della loro porta. Altre invece sbirciano dalle finestre del piano superiore, altre ancora stanno sui balconi. Guardano, osservano la vita e ti vedono. È una delle caratteristiche della vita più divertenti della Puglia. Le vecchie città brulicano di nonne che ti salutano dai loro balconi e badare al bucato.


19. Guarda come producono le orecchiette per le strade del centro storico di Bari.

Se sei in cerca di esperienze autentiche non lasciarti scappare l’occasione di passare ad Arco Basso, la zona di Bari vecchia conosciuta come “strada delle orecchiette”. Qui potrai sbirciare nelle cucine delle massaie baresi per capire come vengono prodotte le vere orecchiette pugliesi, proprio come faresti osservando un parente. Se sei fortunato potrai attaccare bottone e carpire qualche segreto per replicare questa leggendaria pietanza anche a casa tua.

Margherita Ventura

Share this article

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Comments Yet.